Archive by Author

L’11 marzo 2013 arriva (?) lo Stop.. ! L’UE bandisce i cosmetici testati sugli animali

8 Mar

di Manuel Iuliano

L’11 marzo 2009 l’Unione Europea stilò un regolamento che vietava la vendita dei cosmetici prodotti con ingredienti testati sugli animali. Un regolamento che per due anni ha preso polvere negli archivi europei poiché presentato insieme ad una proroga di 731 giorni, con scadenza l’11 marzo 2013, per dare il tempo alle aziende di sperimentare test alternativi che non necessitano l’utilizzo di cavie (una proroga insensata se si pensa che la ricerca di soluzioni alternative all’uso degli animali nei test è qualcosa che va avanti da più di mezzo secolo – ne è esempio uno dei migliori risultati: la terza “R” di Russel e Burch – 1959).

Immagine

Già nel 1998 una Direttiva europea poneva il divieto di vendita di cosmetici sperimentati su animali ma fu subito prorogata e mai entrata in vigore. Da allora l’unico risultato concreto è stato l’attuazione di un regolamento ridicolo (che ha più le sembianze di un falso contentino), stilato l’11 settembre 2004, il quale proibisce di testare su animali prodotti cosmetici finiti e completi, ma lasciando la possibilità di testare i singoli ingredienti (è un po come dire: non puoi usare il “3” ma solo l’“1” e il “2”, fingendo di non sapere che “1” + “2” = “3”).

Il Parlamento di Strasburgo ha condannato i continui rinvii affermando che “la Commissione europea dà ripetutamente la precedenza ai profitti dell’industria tralasciando la sofferenza e la vita degli animali, ignorando l’opinione pubblica”.

Per quanto sono solo parole fluttuanti nell’iperuranio, qualcosa di positivo emerge dalle intenzioni di Tonio Borg, l’attuale commissario europeo incaricato della Salute e della Politica dei consumatori, il quale sostiene d’impegnarsi a far rispettare le scadenze!.

Oltre cinquantamila animali ogni anno anno muoiono (quasi 150 al giorno), intossicati da ingredienti per profumi, rossetti e creme, come se un cosmetico valesse la vita e le sofferenze di questi esseri, strappati dalla natura per poi essere camuffati da cavie, con la colpa di essere troppo simili a noi… noi che semplicemente abbiamo avuto un’evoluzione (tendente ad un’involuzione) più precoce della loro.

Per impedire che Commissione Europea e Parlamento Europeo concedano al termine una nuova dilazione, è possibile firmare una petizione sul sito: http://nocruelcosmetics.org

Annunci